mercoledì 30 maggio 2012

Io e Mister D.

Come avete capito dall'incazzatissimo post di ieri, sono diabetico. Dal 2001 ormai, sono 11 anni (quasi 12 a dire il vero considerando che ad aprile l'ho scoperto, ma i sintomi eran venuti fuori molto prima) convivo con misurazioni di glicemia, iniezioni, ipo ed iperglicemie, attacchi d'ansia e via dicendo...
Non l'ho presa bene, per nulla, all'inizio. E, a dire il vero, non ho del tutto accettato la cosa: considerando che era Pasqua quando sono uscito dall'ospedale, tutti avevano il loro uovo di cioccolato e io dovevo convivere con l'idea "dolce = zucchero = male" oppure d'estate tutti col gelato o col pezzo di pizza in giro e io nulla, perché mi vergognavo a dover fare l'insulina davanti a tutti (mentre ora me ne frego altamente)...
Il fatto è che io odio essere condizionato, costretto da chiunque e da qualunque cosa...e questo disturbo mi sembra quasi una costrizione a far determinate cose che a me, in tutta sincerità, va poco di fare...
Lo so che devo tenere uno stile di vita salutare, che mi fa bene, ma posso deciderlo io e non un tizio dietro una scrivania???
E' quello che non riesco a capire...se io voglio andare in bici è perché ci voglio andà io e non perché il medico mi dice che devo andarci....quello mi dà noia...
vabbè...non torniamo su sto discorso che è meglio....
Comunque, dopo tutto questo tempo e migliaia di misurazioni di glicemia, ormai posso dire io ai medici cosa devon fare fra poco con me...:D E comunque, alla fine, mi ci sto abituando per benino...

3 commenti:

Mago di Oz ha detto...

Ti capisco molto bene, non ho il diabete ma sono celiaco e ci sono giorni davvero frustranti.

lildrew ha detto...

tato, ti dirò che non vorrei mai avere il tuo di problema (senza offesa)...è decisamente peggio del mio..

Mago di Oz ha detto...

Lo so tatino, volevo solo farti capire che arrabbiarsi serve a poco e non credo ti piacerebbe vivere come un robot, pensa a quante cose dovresti rinunciare... una in particolare XD