giovedì 26 luglio 2012

Amici per scelta o amici per caso?


Riflettevo su questa cosa poco fa e mi piacerebbe avere anche la vostra opinione in merito.
Si dice che "la comitiva degli amici è la famiglia che ti scegli", ma è poi vero?
Nel senso, può capitare in una comitiva qualcuno che non ti sei scelto, ma che è amico di amici o comunque è legato ad uno dei tuoi amici...(esempio lampante: io non avrei mai e poi mai inserito nella mia comitiva una come "Spendi i soldi"...stupida, che bada solo alle cose materiali, taccagna e vuol dare l'apparenza di quella che bada all'educazione, ma è la prima a giocare contro le regole...).
 Quindi, in realtà, è un mix tra le due cose: gente che ti scegli e gente che ti capita.
O, forse, in questo caso occorre fare la distinzione tra amici e conoscenti: cioè, in effetti gli amici sono quelli che ti scegli, con cui hai confidenza. I conoscenti quelli che ti capitano per caso e che, in alcuni casi, era meglio se non ti capitavano...
E, inoltre, gli amici son quelli con cui stai bene anche seduto su una panchina a non fare una benemerita fino all'alba. I conoscenti quelli con cui i minuti che vanno dalle 22.30 alle 22.32 sembrano quelli di un volo intorno al mondo con scali annessi....
Ed è ovvio che gli status di "amico" e "conoscente" sono intercambiabili fra di loro...
Voi che ne pensate, invece?

7 commenti:

Mago di Oz ha detto...

Gli amici sono quelli che gioiscono quando sei felice, quelli che ti dicono quando sbagli, quelli che sono sempre al tuo fianco nel bene e nel male, quelli che quando precipiti nel vuoto ti afferrano saldamente senza lasciarti andare, quelli che piangono con te, quelli a cui non hai bisogno di chiedere perché gli basta un'occhiata per capire... Gli amici sono la migliore famiglia che si può scegliere e no, amici e conoscenti non sono intercambiabili.

Olòrin ha detto...

intercambiabili nel senso che una delle persone che conosci tramite amici e che non hai scelto tu di far entrare nella comitiva può diventare un amico a tutti gli effetti...intendevo in quel senso...

Mago di Oz ha detto...

grazie per il chiarimento tato :)

Olòrin ha detto...

De rien, mon ami!

Cherry ha detto...

Scusa l'intromissione...solo per dire che secondo me gli amici sono davvero la famiglia che ti scegli, e per quanto mi riguarda io ho la stessa "seconda famiglia" da 18 anni. Tanti amici di amici sono arrivati e passati, tanti fidanzati di amici sono arrivati e passati, alcuni invece si sono fermati e sono diventati parte della "famiglia"...cambiano le
vite, le abitudini, ma poi ti ritrovi a cena tutti insieme e ti senti a casa, ti senti come quando andavi al liceo e forse vorresti anche ritornare a quei giorni.
O forse no...tanto loro ci sono e sono sempre gli stessi.

Olòrin ha detto...

quindi concordi sulla mia distinzione tra "amici" e "conoscenti" in una comitiva

xander ha detto...

concordo anche io! sebbene ogni amicizia parta da una conoscenza, alcune rimarranno tali e basta! le vere amicizie le scegli tu, le altre rimangono solo rapporti tenuti in piedi sul momento e destinati inevitabilmente ad appassirsi XD